Donazione degli organi

Come si esprime la propria volontà? A chi si può rilasciare la dichiarazione?

Al fine di dare completa attuazione alle disposizioni ministeriali in materia di acquisizione delle dichiarazioni di volontà dei cittadini sulla donazione organi a scopo di trapianto, l'Azienda Sanitaria Locale di Cremona, in accordo con i Medici di Medicina Generale, ha previsto la possibilità per i cittadini di rilasciare tali dichiarazioni, oltre che nei punti di accettazione già individuati presso i Distretti A.S.L. e presso i Presidi Ospedalieri della provincia, anche negli studi dei Medici di Medicina Generale.

Si ritiene opportuno riepilogare quali sono, allo stato attuale, le disposizioni in materia di dichiarazioni di volontà dei cittadini sulla donazione organi a scopo di trapianto:

I cittadini hanno la possibilità, non l'obbligo di manifestare la propria posizione favorevole o contraria alla donazione.

Come si esprime la volontà di donare o di non donare?

1. Attraverso una dichiarazione scritta contenente: nome e cognome, dati anagrafici, manifestazione di volontà, data e firma, da portare con sé insieme ai propri documenti. Può essere utilizzato anche il tesserino distribuito con i certificati elettorali del referendum del 21 maggio 2000.
2. Attraverso la compilazione di appositi moduli che sono disponibili presso i punti di accettazione dell'A.S.L., delle Aziende Ospedaliere e degli studi dei Medici di Medicina Generale.
In questo caso la manifestazione di volontà sarà anche registrata con l'inserimento dei dati acquisiti nella banca dati del Centro Nazionali Trapianti.

Tali moduli sono scaricabili anche da questo sito nel menù download - sezione donazione organi 

I cittadini hanno la facoltà di modificare in ogni momento la manifestazione di volontà precedentemente resa compilando un'altra attestazione datata e sottoscritta.

Cosa succede se un soggetto si è espresso o non si è espresso in merito alla donazione organi?

1. Il soggetto ha espresso in vita la volontà positiva alla donazione: in questo caso i familiari non possono opporsi al prelievo degli organi
2. Il soggetto ha espresso in vita la volontà negativa alla donazione: in questo caso non c'è prelievo di organi.
3. Il soggetto non si è espresso: in questo caso il prelievo è consentito solo se i familiari non si oppongono.

Il cittadino che intende rivolgersi all'A.S.L. o alle Aziende Ospedaliere o al proprio Medico di Medicina Generale per rilasciare la propria manifestazione di volontà (negativa o positiva) dovrà compilare un modulo predisposto dal Ministero della Sanità su cui dovranno essere indicati anche i dati anagrafici, il codice fiscale, gli estremi del documento d'identità e l'A.S.L. di appartenenza (intesa come l'A.S.L. dove il cittadino è iscritto e che sarà quella tenuta alla registrazione della dichiarazIone). E' importante quindi presentarsi a questi punti di accettazione con i seguenti documenti: documento d'identità, codice fiscale e tessera sanitaria. Una copia di tale modulo sarà restituita timbrata e firmata al cittadino quale ricevuta della dichiarazione presentata.

UBICAZIONE DEI PUNTI DI RACCOLTA

Azienda Sanitaria Locale
Distretto di Cremona v.le T.Trieste, 15 - Tel. 0372 497371
Distretto di Crema via Gramsci, 13 - Tel. 0373 899347/348
Distretto di Casalmaggiore via A.Porzio, 73 - Tel. 0375 284121

Azienda Istituti Ospitalieri di Cremona
Ospedale di Cremona - Tel. 0372 405201
Oglio Po/Casalmaggiore - Tel. 0375 281494

Azienda Ospedale Maggiore di Crema
Ospedale di Crema - Tel. 0373 280461
Sede di Soresina - Tel. 0374 343003
Sede di Rivolta d'Adda - Tel. 0363 378215

Studio del tuo Medico di Medicina Generale
La dichiarazione può essere rilasciata anche presso lo studio del proprio Medico di Medicina Generale.

 

 

 

 

CONTATTACI

 

Via Carlo Minuti, 7/A
26100 Cremona (CR)
Tel: +(39) 03724.30904
Fax: +(39) 0372.449994
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.